Laste di Rocca Pietore





   
I LUOGHI DI LASTE
Davedino cambiò Comune

e si ritrovò in Austria


Davedino («Davedìn») è oggi una frazione di Livinallongo del Col di Lana, ma le sue origini e la storia antica sono legati a Laste.

La comunità di Laste è sempre stata proprietaria dei pascoli della Mont, una vasta area d’alta quota costellata di piccoli insediamenti stagionali che si apre dopo il Col de le Casiére sul versante Nord della cresta Migogn–Padon–Pordoi, proprio di fronte a Pieve di Livinallongo. A valle della Mont de Laste sorge il villaggio di Davedino, che si raggiunge anche (e più comodamente) da Moè seguendo un percorso quasi pianeggiante. Al di là di Davedino, verso Ovest, il crinale segnava un tempo il confine con Livinallongo e il nome «Cresta de Confin» lo ricorda ancora oggi.

Durante l’appartenenza di tutto il territorio bellunese all’Austria, che iniziò nel 1797 e durò una sessantina d’anni, Davedino, frazione di Laste, fu oggetto di una controversia tra Rocca Pietore e l’amministrazione di Livinallongo. Alla fine le autorità decisero di mutare il confine comunale e di comprendere Davedino nel territorio di Livinallongo. Era il 1858.

Tuttavia nel 1866 il territorio bellunese passò al Regno d’Italia separando nuovamente i suoi destini dall’Austria, ma Livinallongo del Col di Lana, Colle Santa Lucia e Cortina d’Ampezzo rimasero, com’era prima del 1797, in territorio imperiale. E così Davedino si ritrovò sotto l’Impero austriaco mentre Laste entrava in Italia: quel confine comunale era diventato confine di Stato.

Per quanto riguarda l’origine e il significato del nome, Davedin presenta (come Dagai) una d– prostetica davanti a «avedìn», che vuol dire «abete bianco»: Davedin significava dunque «abetaia».

Davedino è qui:


Visualizza mappa ingrandita


   
LASTE’S SPOTS
When Davedino became Austrian


Today, Davedino is a hamlet of Livinallongo del Col di Lana, but its origin and ancient history are linked to Laste.

The community of Laste had always been the owner of pastures in the areas of higher elevation after Col de le Casière. The area faces Pieve di Livinallongo, a mountainside town on the other side of the valley. In the lowest part of this area there is Davedino, which can be reached also from Moè through an almost flat trail.

Since 1797 the whole territory of Belluno was under the Austrian rule, which lasted for about 60 years. At the end of this period, in 1858, Davedino became part of the Livinallongo territory. Davedino became Austrian again in 1866. In the new Kingdom of Italy, the border with Austria was placed near that area, while the rest of Belluno’s territory became part of the Italian Kingdom.

The name Davedino derives from the local dialect and means "White Fir".

Here is a map of the location of Davedino.

Translations by Silvia De Cassan


Visualizza mappa ingrandita


Tuttodolomiti.it è il sito di Laste di Rocca Pietore.
Qui su Tuttodolomiti tutto è autentico, genuino, vero. Laste è così.
E così sono anche le nostre inserzioni.
Dietro le insegne trovate le persone: chiamate, contattateli, risponderanno Walter, Ferruccio, Lidia, Veronica, Massimo...

Bar dai Gobi, bar & shop
A Laste, 0437 529223
Wi-fi Adsl gratis
NOLEGGIO CIASPE

A Laste Rifugio Migon, panoramico
Aperto luglio-settembre, gnocchi
grigliate di carne, affettati misti
Prenotare allo 0437 529019

© 2000-2015 www.tuttodolomiti.it | Roberta Sarzetto, Belluno, P.Iva 00082828880 || info@tuttodolomiti.it || Privacy e Cookies || Visit Monterite.it